Premio Alberto Falck 2013

Durante una cerimonia, che si svolge questa sera 15 novembre a Palazzo Re Enzo – verrà conferito il Premio Alberto Falck – Azienda Familiare 2013 a Ferruccio Ferragamo, Presidente di Salvatore Ferragamo SpA. Il premio è giunto alla IX edizione e viene consegnato nell’ambito del Convegno Nazionale delle Aziende Familiari.

La motivazione

Nel 1927 Salvatore Ferragamo fonda la prima Società, con base a Firenze, concentrando la propria attività sullo studio, creazione, produzione e vendita di calzature da donna. Prima della seconda guerra mondiale il Gruppo inizia il suo sviluppo produttivo e distributivo. Dopo qualche difficoltà iniziale, Salvatore Ferragamo riprende la sua attività creando prodotti bellissimi e, con grande lungimiranza, avviando un deciso percorso di sviluppo internazionale aprendo nel 1948 il primo negozio a New York.

Nel 1960 il fondatore muore e la moglie Wanda continua l’attività con l’aiuto dei suoi numerosi figli e figlie. Il Gruppo continua la sua espansione sino ai giorni nostri creando uno dei brand più noti a livello internazionale, ampliando l’attività dalle scarpe a molti altri business del lusso, conquistando spazi in tutti i più importanti paesi del mondo, realizzando un processo di managerializzazione con l’inserimento di un amministratore delegato non familiare e quotandosi nel 2011 alla Borsa di Milano.

Oggi premiamo un gruppo familiare importante, notissimo in tutto il mondo, solido finanziariamente, con una struttura manageriale di assoluto rilievo. E con una famiglia proprietaria che, guidata da una donna straordinaria come Wanda Ferragamo, ha saputo mantenere saldi i principi ispiratori dell’attività del fondatore Salvatore, pur rinnovandosi e affrontando con successo le sfide del ricambio generazione, della coesione tra numerosi nuclei familiari, della globalizzazione dei mercati, della professionalizzazione della governance e della gestione aziendale.

Salvatore Ferragamo S.p.A.

Salvatore Ferragamo S.p.A. è a capo del Gruppo Ferragamo, uno dei principali player del settore lusso, le cui origini risalgono al 1927. Il Gruppo è attivo principalmente nella creazione, produzione e vendita di calzature, pelletteria, abbigliamento, prodotti in seta e altri accessori, nonché profumi, per uomo e donna, sinonimo di altissima qualità “Made in Italy”. La gamma dei prodotti si completa, inoltre, con occhiali e orologi, realizzati su licenza da terzi in Italia e all’estero, con l’obiettivo di sfruttare le eccellenze locali. Il Gruppo Salvatore Ferragamo nel 2012 ha registrato un fatturato globale di oltre 1.153 milioni di euro, conta 3.300 dipendenti, una rete capillare di 606 punti vendita monomarca ed è presente in Italia e nel mondo attraverso società che consentono di presidiare il mercato europeo, americano e asiatico.

Complessivamente, al 31 dicembre 2012 il canale Retail del Gruppo Salvatore Ferragamo conta 338 DOS, mentre il canale Wholesale 268 Punti Vendita Operati da Terzi (TPOS) nel canale Travel Retail e Duty Free. Il gruppo è presente inoltre nei più prestigiosi department store e specialty store multimarca di alto livello.

Considerando l’intera struttura distributiva, la presenza del Gruppo Ferragamo si estende in oltre 90 Paesi nel mondo.

Le precedenti edizioni

I premi delle precedenti edizioni sono stati assegnati a

  • De Agostini S.p.A. (2005)
  • Banca Sella (2006)
  • Gruppo Techint (2007)
  • Gruppo Mapei (2008)
  • Buzzi Unicem S.p.A. (2009)
  • Ferrero S.p.A. (2010)
  • illy caffè S.p.A. (2011)
  • Gruppo Ermenegildo Zegna (2012)

Come viene assegnato il premio Alberto Falck – Azienda familiare

La giuria del premio stila un nutrito elenco di aziende familiari considerate meritevoli del Premio e lo invia a un panel di esperti, con l’invito a indicare tre aziende. Il panel è formato da oltre 50 persone appartenenti a categorie professionali ritenute rilevanti in termini di conoscenza delle aziende familiari (accademici, consulenti, giornalisti e opinionisti, professionisti e manager, banchieri) e dalle aziende premiate nelle edizioni precedenti.

Ricevute le indicazioni, le prime tre aziende per numero di preferenze sono sottoposte alla selezione della Giuria che procede alla scelta da premiare nell’anno.

I prerequisiti delle aziende sono:

  • azienda controllata da una o più famiglie collegate tra loro da legami di parentela o da consolidate alleanze
  • azienda giunta almeno alla seconda generazione sia in termini di proprietà sia di gestione
  • assenza di conflitti manifesti tra familiari

I criteri di segnalazione per il panel di esperti sono:

  • trend positivo negli ultimi tre anni
  • consolidamento della presenza sui mercati negli ultimi tre anni
  • sistemi di governance della proprietà e dell’azienda ben funzionanti
  • programmi di responsabilità sociale attivi

La giuria è composta da:

  • Ing. Mario Consiglio – Comitato scientifico AIdAF
  • Prof. Guido Corbetta – Titolare della Cattedra AIdAF – Alberto Falck
  • Dott. Ing. Federico Falck – Consigliere AIdAF
  • Prof- Alberto Martinelli – Comitato scientifico AIdAF
  • Avv. Cristina Rossello – Comitato Scientifico AIdAF
  • Prof. Marco Vitale – Comitato Scientifico AIdAF

Share: